Trafilcoop Soc. Coop.

Vai al sito...

Avviso ai Soci

Oggetto: Delibera assemblea generale dei soci del 08/07/2016
ricostituzione del capitale sociale
esercizio diritto di opzione sottoscrizione nuove azioni.

Facendo riferimento a quanto deliberato dall’assemblea dei soci in data 08/07/2016 di cui si allega verbale, con la presente Vi riepiloghiamo di seguito la relativa offerta di opzione:

un numero complessivo di 12.854 azioni da € 25,00 ai soci lavoratori e precisamente: N.400 azioni da € 25,00 cadauna a ciascun dei 29 soci lavoratori full time per un totale individuale di € 10.000,00 di nuovo capitale sociale N.227 azioni da € 25,00 cadauna a ciascun dei 2 soci lavoratori part-time al 56.65% per un totale individuale di € 5.675,00 di nuovo capitale sociale

N.100 azioni da € 25,00 cadauna con riferimento ai 8 soci in mobilità a cui sarebbe offerta la possibilità di sottoscrivere € 2.500,00 di nuovo capitale sociale

da versare con le seguenti modalità
- Il 50% all’atto della sottoscrizione;
- Il 50% entro il termine massimo di due anni dalla data della sottoscrizione.

Ciascun socio non potrà sottoscrivere un numero superiore di azioni rispetto a quelle riservategli in opzioni. Inoltre ai sensi dell’art.2439 comma 2 del c.c. si propone che l’aumento del capitale sociale sarà valido qualsiasi sia il suo ammontare complessivo in funzione del numero di diritti di opzione esercitati. Ai sensi e per gli effetti del combinato disposto degli artt. 2519, primo comma, 2524 e 2441 c.c., il Consiglio di amministrazione non si è avvalso della facoltà di escludere e limitare l’esercizio del diritto di opzione, seppur riservando lo stesso ai sensi dell’art.2527 c.c. ai soci attualmente presenti nella compagine sociale, ritenendo, per necessaria applicazione analogica della disciplina delle Spa al diritto cooperativistico, non possibile aprire a terzi la sottoscrizione per due ordini di motivazioni: la prima, risiede nel dover rispettare i requisiti soggettivi dei soci come da legge e statuto; la seconda motivazione è conseguente al dato di fatto di non poter offrire nuove occasioni di lavoro a soggetti attualmente non soci.

Pertanto, la presente è da intendere quale formale invito, riferito alla vostra posizione di socio lavoratore, per l’esercizio del diritto di opzione da esercitare entro 15 (quindici) giorni dalla data di ricevimento.

Il mancato esercizio del diritto di opzione è da intendersi come manifestazione della volontà di non partecipare più al capitale sociale della società e quindi di non voler più essere socio della stessa, con la conseguente applicazione, al rapporto societario, della disciplina di cui all’art. 2532 c.c.. Il consiglio di amministrazione prenderà atto del mancato esercizio del diritto di opzione nel termine di cui in precedenza quale manifestazione dell’implicita volontà di escludersi dalla società non essendo più titolare di una partecipazione al capitale sociale. Di conseguenza allo scioglimento del rapporto associativo, riconducibile, per analogia, alle fattispecie astratte dell’art. 2532 c.c., potranno applicarsi le disposizioni di cui all’art. 5 comma 2 della Legge 142/2001.

Si resta in attesa di vostre determinazioni.

Distinti saluti.
Lucera, 12.07.2016

Il Presidente
Rag. Pietro Scioscia